Viaggio senza Visto

Il Programma Viaggio senza Visto (Visa Waiver Program, VWP) è stato creato dal Congresso USA nel 1986. L’obiettivo del programma era consentire a un maggior numero di turisti e viaggiatori per affari di recarsi negli Stati Uniti per viaggi brevi, e allo stesso tempo ridurre il peso sulle risorse dello U.S. State Department (Dipartimento di Stato USA) nell’elaborazione delle domande di visto turistico. Negli anni, il programma si è evoluto per includere ulteriori paesi membri, ma anche più restrizioni di viaggio. Questa pagina fornisce informazioni sui criteri del Programma Viaggio senza Visto per l’ammissione di nuovi stati membri, la storia di adesione, prospettive di adesioni future, e fornisce una panoramica dell’ESTA, l’autorizzazione elettronica al viaggio, che consente ai cittadini dei paesi aderenti al Programma Viaggio senza Visto di visitare gli USA senza visto.

Che cosa rende un paese potenzialmente idoneo per aderire al Programma Viaggio senza Visto?

    • Paesi che sono considerati uno stato sovrano
    • Paesi con un elevato Indice di sviluppo umano (ISU)
    • Paesi che condividono informazioni di sicurezza con gli Stati Uniti
    • Paesi che sono considerati economie ad alto reddito
    • Paesi con un basso livello di frodi sui passaporti e che tengono traccia dei passaporti rubati o smarriti
    • Paesi che applicano misure di sicurezza rigide per i passaporti utilizzando passaporti elettronici e biometrici
    • Paesi con un numero esiguo di cittadini che si trattengono oltre la scadenza dei loro visti e un basso numero di violazioni alle leggi sull’immigrazione
    • Paesi con un basso numero di casi di rifiuto di visto per non immigranti, nella fattispecie inferiore al 3% come specificato nella sezione 217 (c)(2)(A)
    • Paesi che hanno implementato misure anti-terrorismo credibili, forze dell’ordine, controllo delle frontiere, e altre organizzazione di sicurezza atte a limitare il rischio criminale e terroristico nazionale.

Paesi che attualmente aderiscono al Programma Viaggio senza Visto

Nazione Data ammessa
  Regno Unito,   Giappone 1988
  Francia,   Italia,   Olanda,   Svezia,   Svizzera,   Germania Ovest(Germania 1990) 1989
  Andorra,   Austria,   Belgio,   Danimarca,   Finlandia,   Islanda,   Liechtenstein,   Lussemburgo,   Monaco,   Nuova Zelanda,   Norvegia,   San Marino,   Spagna 1991
  Brunei 1993
  Irlanda 1995
  Australia 1996
  Slovenia 1997
  Portogallo,   Singapore 1999
  Repubblica Ceca,   Estonia,   Ungheria,   Lettonia,   Lituania,   Malta,   Slovacchia,   Corea del Sud 2008
  Grecia 2010
  Taiwan 2012
  Cile 2014

Paesi rimossi dal Programma Viaggio senza Visto

Nazione Data ammessa Data rimossa
  Argentina 1996 2002
  Uruguay 1999 2003

Paesi approvati per l’adesione al Programma Viaggio senza Visto

Nazione
  Argentina,   Brasile,   Bulgaria,   Cipro,   Israele,   Polonia,   Romania,   Turchia,   Uruguay

Che cosa devono fare i cittadini di paesi aderenti al Programma Viaggio senza Visto quando visitano gli USA?

I cittadini di paesi aderenti al Programma Viaggio senza Visto hanno bisogno di un’ESTA (Electronic System for Travel Authorization, Sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio) per visitare gli Stati Uniti per soggiorni di breve durata per turismo, affari o motivi medici. L’ESTA è stata creata nel 2008 e il suo obiettivo è l’elaborazione elettronica delle domande di autorizzazione al viaggio online per i cittadini dei paesi aderenti al Programma Viaggio senza Visto. Inoltrando una domanda online, il Dipartimento di sicurezza interna (Department of Homeland Security, DHS) può effettuare un controllo preventivo dei viaggiatori sulla base delle liste di terroristi e delle “no-fly list” mentre le domande sono ancora attive nel sistema. I viaggiatori devono conformarsi a tutti i requisiti necessari per l’ESTA affinché la loro richiesta sia approvata.

Informazioni importanti sull’ESTA

  • L’ESTA non è un visto, ma un’esenzione dal visto.
  • L’ESTA è necessaria per chi arriva per via aerea o su una nave da crociera.
  • Un’ESTA approvata non garantisce l’ammissione, poiché sono in atto continue verifiche sull’ammissibilità di un richiedente anche dopo che l’ESTA è stata autorizzata.
  • Solo i titolari di passaporto dei paesi idonei possono fare richiesta.
  • L’ESTA può essere usata per turismo, affari, transito, per fini medici o altri scopi per un periodo di 90 giorni. L’ESTA consente ai viaggiatori di portare a termine affari e soggiornare per turismo senza dover richiedere un visto. L’ESTA è valida per l’ammissione in tutti i 50 Stati degli USA, nonché nei Territori USA quali Porto Rico e le Isole Vergini americane, nei Caraibi.
  • I viaggiatori che desiderano fare domanda ESTA dovrebbero presentare la propria richiesta online almeno 72 ore prima della partenza per gli USA. Un viaggiatore deve aver ricevuto la propria ESTA prima di imbarcarsi sul mezzo aereo o navale che lo porterà negli Stati Uniti.
  • Una volta approvata, un’ESTA è valida per due anni o fino alla data di scadenza del passaporto, a seconda di quale evento si verifichi per primo.
  • I richiedenti a cui viene negata l’ESTA potrebbero essere comunque idonei per richiedere un Visto turistico B2 o un Visto per affari B1 per recarsi negli Stati Uniti.
  • È necessario richiedere un’ESTA anche per i bambini e i neonati, e la domanda deve essere approvata affinché possano recarsi negli Stati Uniti.
  • Gli individui che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Libia, Somalia, Sudan, Siria o Yemen a partire dal 1° marzo 2011, o quelli che posseggono doppia cittadinanza in Iran, Iraq, Sudan o Siria non sono più idonei per l’ESTA e devono inoltrare una richiesta di visto per entrare negli Stati Uniti per scopi turistici o di affari.

Riferimenti

[1] "Visa Waiver Program". U.S. Department of State. Retrieved 2017-05-16. https://travel.state.gov/content/visas/en/visit/visa-waiver-program.html

[2] "TRAVEL ADVISORY; Accord Allows Trips to Japan Without a Visa". The New York Times. 30 October 1988. Retrieved 2017-05-16. https://www.nytimes.com/1988/10/30/travel/travel-advisory-accord-allows-trips-to-japan-without-a-visa.html

[3] "United States General Accounting Office: Implications of Eliminating the Visa Waiver Program" (PDF). Retrieved 2017-05-16. http://www.gao.gov/new.items/d0338.pdf

[4] "Visa Waiver Program". Americanlaw.com. Retrieved 2017-05-16. http://www.americanlaw.com/vwpp.html