Riduci al minimo gli errori quando presenti la domanda ESTA

Pubblicato: Jul 15, 2019, Modificato: Jul 25, 2019 | Tag: Applicazione ESTA, Modulo ESTA

Gli errori della domanda ESTA possono essere costosi o peggio, possono limitare la capacità di un viaggiatore di recarsi negli Stati Uniti rendendoli non autorizzati a viaggiare con il programma di esenzione dall'obbligo del visto. Pertanto, i candidati ESTA dovrebbero compilare il modulo con attenzione, dati i numerosi tipi di errori che possono verificarsi.

I tipi di errori sono suddivisi in due categorie. La prima categoria contiene errori critici che potrebbero comportare la necessità di un richiedente ESTA di presentare una nuova domanda o richiedere al Customs and Border Protection (CBP) un'eccezione in caso di errore. Se la richiesta viene rifiutata dal CBP, il richiedente dovrà fare richiesta di un visto a scopo turistico o per affari negli Stati Uniti. Nella seconda categoria fanno parte gli errori minori, in cui il richiedente è in grado di modificare la propria domanda dopo l'invio, o in cui l'errore non può essere risolto, ma probabilmente non influirà sull'ammissibilità negli Stati Uniti.

I primi undici errori più comuni ma evitabili quando si richiede un’ESTA includono quanto segue:

Errori critici

1) Numero di passaporto errato - i numeri di passaporto variano a seconda del paese di cittadinanza in cui è stato rilasciato. Un errore tipico è quello di inserire troppe cifre, troppe poche o cifre errate sulla domanda ESTA. I codici dei passaporti sulle domande ESTA non possono essere modificati dopo la presentazione della richiesta, quindi se un richiedente ha commesso un errore fornendo un numero di passaporto errato, dovrà presentare un nuovo modulo ESTA.

2) Paese di cittadinanza e paese di rilascio del passaporto errati - i candidati confondono i due campi. Se il paese di rilascio del passaporto è l'Italia, allora il paese di cittadinanza deve essere l’Italia.

3) Data di nascita errata: i candidati ESTA che commettono un errore sulla data di nascita, sul mese o sull'anno dovranno presentare una nuova domanda in quanto questo campo non può essere più modificato. Per quanto noioso, i candidati ESTA dovrebbero ricontrollare le risposte fornite in questo campo prima di presentare la richiesta.

4) Sesso errato - i passaporti specificano il sesso maschile o femminile. Se le informazioni su un modulo ESTA non corrispondono a quelle del passaporto dei richiedenti ESTA, l'ESTA può essere negata o al richiedente può essere negato l'imbarco negli Stati Uniti se non è in grado di ottenere una nuova ESTA in tempo utile per la partenza.

5) Escludere il secondo nome dal campo "nome" - i candidati ESTA dovranno includere il secondo nome in questo campo. Similmente ai precedenti campi, se un richiedente omette il secondo nome dal campo "primo nome", sarà necessario inviare una nuova domanda.

6) Errori di battitura del nome o del cognome - analogamente, se un nome è errato per qualsiasi motivo, sarà necessario presentare una nuova domanda poiché l'autorizzazione ESTA non verrà ritenuta valida se i dettagli forniti non corrispondono a quelli del passaporto del richiedente.

7) Risposta errata a una qualsiasi delle domande di idoneità - i richiedenti che rispondono "sì" a una qualsiasi delle domande di idoneità possono vedersi negare l'ESTA. Viceversa, ai richiedenti che rispondono "no" a una qualsiasi di queste domande per errore può essere vietato l'ingresso negli Stati Uniti per un massimo di cinque anni nel caso in cui il richiedente abbia tentato di ingannare le autorità di frontiera degli Stati Uniti.

8) Contestazione della commissione ESTA - i richiedenti che hanno i loro ESTA approvati possono incontrare difficoltà se contestano la commissione ESTA sui loro estratti conto bancari o sulla carta di credito. Eseguendo uno storno della transazione, l'ESTA autorizzata sarà revocata dal CBP in quanto verrà considerata "non retribuita". I richiedenti saranno in grado di presentare nuovamente la domanda ma le loro successive domande ESTA potranno automaticamente essere negate a causa della precedente contestazione della commissione ESTA.

Errori critici

9) Indirizzo e-mail errato - fornire un indirizzo e-mail errato renderà impossibile al CBP contattare il richiedente per quanto riguarda lo stato della domanda. Se un richiedente si rende conto di aver comunicato un'indirizzo e-mail errato, può modificarlo comunque in un secondo momento.

10) Non controllare lo stato di un’ESTA - i viaggiatori possono controllare lo stato delle loro domande senza nessun costo visitando il sito https://ufficiale-esta.it/verificare-lo-stato-della-domanda. Una domanda ESTA deve essere verificata 24 ore prima della partenza per non avere sorprese durante l’imbarco sull’aereo o un'imbarcazione confinata negli Stati Uniti.

11) Altre informazioni sulla domanda non corrette – vista la numerosità dei campi del modulo ESTA, per un motivo o per un altro, possono verificarsi degli errori o delle incompletezze. Ad esempio, il "luogo di contatto USA" potrebbe essere un hotel non ancora prenotato o attualmente sconosciuto. I candidati possono improvvisare inserendo "00000" o "UNKNOWN" in tali campi. La maggior parte dei campi non critici può essere modificato dopo che la domanda ESTA è stata presentata o approvata.

Questi sono gli undici errori più comuni quando si presenta la domanda ESTA e possono essere facilmente evitati. Essere consapevoli delle loro cause e delle loro conseguenze conferisce una maggiore diligenza nel compilare il modulo di domanda ESTA.

Condividere

FacebookTwitterGoogle+Youtube

Richiedere ESTA

ESTA è un'autorizzazione di viaggio obbligatoria per chi visita gli Stati Uniti per via marittima o aerea per turismo, transito o affari per meno di 90 giorni.

Richiedere ESTA

Tweets