In che modo l'ESTA identifica i rischi per la sicurezza?

Pubblicato: Dec 30, 2019, Modificato: Dec 30, 2019 | Tag: Sicurezza delle frontiere, Requisiti ESTA, Ammissibilità ESTA

Introduzione

Dal 2008, la sicurezza del VWP (Visa Waiver Program) è stata rafforzata con l'introduzione dell'ESTA. Ciò consente al CBP (US Customs and Border Protection) di controllare i viaggiatori nel caso rappresentino un rischio per la sicurezza prima di intraprendere un viaggio diretto per gli Stati Uniti. L'ESTA funziona da contrappeso alle vulnerabilità e ai rischi presentati dai viaggi senza visto con un ulteriore livello di sicurezza. Un controllo anticipato consente al personale DHS di concentrare i propri sforzi sul piccolo numero di viaggiatori che potenzialmente rappresentano una minaccia.

In che modo ESTA controlla i viaggiatori?

A seguito dell'introduzione del programma, milioni di domande ESTA sono state approvate dal CBP, ma oltre 4.000 sono state negate grazie a una lista di controllo governativa riguardanti i terroristi noti o sospetti. Il DHS (Dipartimento per la sicurezza nazionale) è attualmente particolarmente preoccupato per i combattenti stranieri che tornano dalla Siria. Sebbene non vi siano informazioni che suggeriscano che ISIS, ISIL o altri gruppi terroristici con base in Siria stiano pianificando attacchi negli Stati Uniti, negli ultimi tre anni, centinaia di combattenti stranieri hanno viaggiato in Siria dai paesi europei e dagli Stati Uniti e probabilmente ora stanno pianificando di tornare. Potrebbero essere in possesso di passaporti europei o statunitensi e di altri documenti di viaggio validi.

Quali sono i recenti miglioramenti della sicurezza ESTA?

In risposta a queste preoccupazioni, il DHS ha migliorato la sicurezza del VWP attraverso un controllo maggiore per quanto riguarda l’ESTA. Pur facilitando i viaggi senza visto negli Stati Uniti, i miglioramenti aumenteranno la capacità del CBP di controllare i viaggiatori e di aiutare a risolvere il problema del ritorno dei soldati stranieri. Ai richiedenti viene ora richiesto di fornire ulteriori informazioni quando fanno domanda per un’ESTA, tra cui:

  • Nomi dei genitori
  • Altri nomi, alias o cittadinanze di altri paesi
  • Informazioni di contatto (telefono, e-mail, punti di contatto)
  • Numero di identificazione nazionale (se applicabile)
  • Luogo di nascita
  • Informazioni lavorative (se applicabile)

Anche con queste domande aggiuntive, un’ESTA non può essere paragonata a un visto elettronico. Fare domanda per un’ESTA rimane un processo meno complesso rispetto a richiedere un visto B1 o B2, che prevede la fornitura di informazioni biometriche e biografiche, nonché il sottoporsi a un colloquio con un ufficiale consolare degli Stati Uniti. Nonostante l'aumentare della sicurezza, il numero di persone che viaggiano negli Stati Uniti continua a crescere.

Quali database o sistemi di sicurezza sono utilizzati dall'ESTA per decidere se un candidato è idoneo?

I paesi che partecipano al programma di esenzione dal visto devono condividere le informazioni e cooperare in materia di sicurezza con gli Stati Uniti. Lo stato VWP di un paese viene verificato ogni due anni, ciò consente di rivedere le misure di sicurezza antiterroristiche. Quando si richiede un’ESTA online, il sistema controlla le informazioni biografiche fornite dai richiedenti rispetto a più database, tra cui il TSDB (Terrorist Screening Database), i registri dei passaporti smarriti e rubati, lo SLTD (database INTERPOL rubato e smarrito dei documenti di viaggio), qualsiasi precedente rifiuto del programma di esenzione dal visto, la revoca dei visti, le rimozioni accelerate, nonché i documenti provenienti dai dipartimenti di sanità pubblica, incluso il CDCP (Centri per il controllo e le prevenzione delle malattie) per verificare se le persone che soffrono di una malattia trasmissibile possano costituire una minaccia per la salute pubblica.

Quali sono i rischi tipici utilizzati per determinare se un candidato è ammissibile o meno?

Quando richiedi un’ESTA, ti verrà richiesto di rispondere sì o no a 9 domande utilizzate per determinare se sei idoneo o meno. Le domande includono:

  • Se soffri o meno di un disturbo fisico o mentale
  • Se hai una malattia trasmissibile
  • Se sei un tossicodipendente o se hai violato le leggi in materia di droghe illegali
  • Se sei mai stato arrestato per un crimine contro una persona o una proprietà
  • Se devi impegnarti o se hai mai intrapreso attività terroristiche
  • Se hai mai commesso una frode per ottenere un visto per te stesso o per conto di qualcun altro
  • Se in precedenza ti è stato negato il visto o ti è stato rifiutato l'ingresso negli Stati Uniti
  • Se in passato o nel presente stai cercando un lavoro senza un visto adeguato
  • Se, dal 1° marzo 2011, hai viaggiato in un elenco di paesi attualmente considerati a rischio, tra cui Iran, Siria, Somalia e Yemen.

Se un richiedente risponde sì a una di queste domande, molto probabilmente la sua domanda verrà respinta.

Condividere

FacebookTwitterYoutube

Richiedere ESTA

ESTA è un'autorizzazione di viaggio obbligatoria per chi visita gli Stati Uniti per via marittima o aerea per turismo, transito o affari per meno di 90 giorni.

Richiedere ESTA

Tweets